Romanzo anticipò delitto, condannato

È stato condannato a 25 anni di carcere dalla corte di Assise di Appello, a Torino, Ughetto Piampaschet, il piemontese dal 2011 al centro di un intricato caso giudiziario legato alla morte di una giovanissima prostituta di origine nigeriana: secondo l'accusa, l'uomo avrebbe ucciso la ragazza, che frequentava da circa 10 mesi, e poi avrebbe raccontato la vicenda in un romanzo poi recuperato dai carabinieri. In primo grado era stato assolto. La cassazione ha poi annullato la condanna a 25 anni della corte di Assise d'Appello e ha ordinato un nuovo processo, terminato oggi. "Ha prevalso il pregiudizio" è stato il commento dell'avvocato difensore, Stefano Tizzani, che ha annunciato ricorso. La corte ha trasmesso gli atti in procura per una eventuale apertura di un procedimento per falsa testimonianza a carico di 3 familiari dell'imputato e di un suo conoscente.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Rocca Canavese

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...